SAN VALENTINO

Posto sulle pendici orientali del monte Elmo, San Valentino e questa zona è stata frequentata fin dalle epoche antiche come dimostrano i numerosi cunicoli scavati nel tufo, le tombe etrusche e romane. A tal proposito meritano menzione due monumentali tombe a semidado con facciata scolpita datate al III sec.a.c. situate in prossimità di Case Rocchi.

Nel piccolo borgo si segnalano due importanti edifici religiosi. Il primo è la Chiesa di San Valentino che risale al XV secolo ed è stata ristrutturata ed ampliata tra la fine del XIX e i primi del XX secolo dove al suo interno sono custodite alcune interessanti opere quali un fonte battesimale quattrocentesco, un’acquasantiera del secolo successivo, e un crocifisso ligneo del XVIII secolo. Situata nella vicina località di Pratolungo si trova invece la Cappella della Santissima Trinità.

Si tratta della cappella gentilizia della tenuta settecentesca presso la quale è ubicata. Durante tutto il XIX secolo appartenne alla famiglia Bianchi, per poi essere ceduta ai Finetti Piccolomini agli inizi del secolo successivo.